Corso covid Manager

Durante le nostre attività di consulenza e supporto alle aziende nella loro fase di riapertura e gestione dell’emergenza (cliccare qui per scoprire i nostri serviziCONSULENZA AZIENDALE), spesso abbiamo ricevuto molte richieste di chiarimento sul ruolo e sulle responsabilità della nuova figura aziendale chiamata “COVID Manager“. Per questo motivo abbiamo deciso di fare un po’ di luce su questa nuova figura e su quali competenze deve possedere.

DESTINATARI

Il corso si rivolge ai Datori di Lavoro e ai Dirigenti, manager ai Responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione (RSPP) e agli Addetti ai Servizi di Prevenzione e Protezione (ASPP), ai Consulenti sulla salute e sicurezza del lavoro, ai Tecnici della prevenzione, ai Coordinatori per la Sicurezza nei cantieri temporanei e mobili (CSP/CSE), ossia a tutti i soggetti aziendali che devono ricoprire il ruolo di COVID MANAGER o devono interagire con esso per affrontare e contrastare l’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus SARS-CoV-2 garantendo la salute e sicurezza delle attività lavorative.

OBIETTIVI

  • Quali compiti deva assolvere il  COVID-MANAGER?
  • Le  responsabilità, civili e penali, saranno in capo al COVID-MANAGER?
  • Quali sono competenze tecniche e scientifiche sull’argomento COVID-19
  • Quali aspetti psicologici e di stress lavoro correlato dovrà affrontare chi provvede alla riorganizzazione dell’azienda?
  • Come gestire emotivamente il personale e l’eventuale contagio
  • Come pianificare le azione preventive e correttive
  • Evidentemente la figura del COVID-MANAGER, anche qualora non fosse individuata chiaramente e in modo univoco a livello nazionale, sarà comunque, di fatto, assunta in azienda da uno o più soggetti apicali che dovranno intervenire sull’organizzazione del lavoro al fine di garantire il rispetto delle misure di sicurezza anticontagio da Coronavirus SARS-CoV-2.

Il corso vuole approfondire il tema delle competenze, conoscenze e responsabilità del COVID-MANAGER affrontandolo da quattro fondamentali punti di vista:

  • tecnico-prevenzionistico
  • giuridico
  • psicologico
  • medico-sanitario

PROGRAMMA

ASPETTI TECNICO-PREVENZIONISTICI

  • I Protocolli nazionali condivisi di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Coronavirus SARS-CoV-2per gli ambienti e per i cantieri
  • Approfondimento sui dispositivi di protezione individuali (DPI)per limitare il contagio da COVID-19: caratteristiche tecniche, scelta e corrette modalità di utilizzo delle mascherine per la protezione delle vie respiratorie la loro efficacia e come comprendere le Marcature CE originali.
  • Come applicare le misure anticontagio COVID19 richieste dai protocolli nazionali nelle aziende: casi tipici
  • Pulizia e sanificazione: come e quando effettuarle
  • Audit interno di controllo
  • Presentazione e illustrazionedella Check list di controllo per la corretta attuazione delle misure anticontagio COVID-19

LE FIGURE COINVOLTE NELLA GESTIONE DEL RISCHIO COVID-19 IN AZIENDA: PROFILI DI RESPONSABILITÀ 

  • La figura del COVID-MANAGER: come viene inserito nel quadro delle attuali responsabilità in materia di salute e sicurezza del lavoro e quali requisiti deve possedere afferenti alla legge 08.08
  • A chi compete l’individuazione e designazione e in quale rapporto si pone con il Comitato previsto dal Protocollo Nazionale, con il Datore di Lavoro, con il R.S.P.P., con il Medico Competente e con il R.L.S.
  • Il COVID-MANAGER nelle valutazione dei rischi aziendale.
  • Compiti e poteri del COVID Manager: quale autonomia e quali capacità di spesa deve possedere per l’implementazione delle misure anticontagio?
  • I requisiti previsti dall’art. 30 del D. Lgs. 81/08 per l’adozione di un Modello di Organizzazione e Gestione di cui al D. Lgs. 231/01idoneo a prevenire i reati in materia di sicurezza del lavoro in rapporto alle nuove disposizioni statali e regionali per la prevenzione del contagio da COVID-19: sovrapposizioni e novità.
  • Obblighi od opportunità di aggiornamento del Modello organizzativo previsto dal D. Lgs. 231/01 aziendale.

ASPETTI PSCICOLOGICI E STRESS NELLA PANDEMIA, LEADERSHIP E CAPACITÀ COMUNICATIVE DEL COVID-MANAGER

  • La situazione di emergenza sanitaria da COVID-19 e il vissuto di incertezza: reazioni emotive e bisogni degli individui e dei diversi ruoli aziendali
  • Lo stress correlato alla pandemia da Coronaviruse alle restrizioni: effetti sulle emozioni (paura, ansia, rabbia), sui comportamenti (adesione, contestazione o rifiuto delle regole), sulle relazioni (unione contro un nemico comune o conflittualità interna), sulla prestazione lavorativa (riorganizzazione a turni, distanza interpersonale, ulteriori DPI, smart working)
  • Competenze tecniche e competenze trasversali richieste al COVID MANAGER: l’importanza delle soft skills
  • Gli stili di leadership secondo la teoria della leadership situazionale
  • La funzione del leader nella situazione di emergenza
  • Gli interlocutori aziendali del COVID MANAGER: Datore di Lavoro, RSPP, RLS, Medico competente, dirigenti preposti, lavoratori
  • Possibili criticità nella relazione con gli interlocutori e modalità di gestirle
  • Le competenze comunicative del leader: l’ascolto attivo e l’ascolto empatico, la comunicazione assertiva in situazione di emergenza, la comunicazione non violenta per la gestione dei conflitti.inserisci i tuoi dati