Breast units network Napoli Campania

Breast units network Napoli Campania

MQS Progetta sistemi organizzativi a garanzia del corretto utilizzo delle linee guida che stabiliscono la gestione del paziente oncologico in corso di terapia con farmaci antiblastici in ottemperanza al decreto 136 del 3 11 2016 della regione

Azioni d’ implementazione delle procedure

Le Aziende sanitarie devono provvedere a mettere in atto tutte le iniziative a tutela dei pazienti e degli operatori sanitari. Al fine di implementare continuamente il sistema di procedure adottate si dovranno porre in essere azioni che comprendano il coinvolgimento del paziente e dei familiari nel processo di cura.

Nel dettaglio promuovendo iniziative per favorire la comunicazione e l’integrazione tra gli operatori sanitari e tra operatori sanitari e pazienti genitori/caregiver, individuando strategie e interventi per promuovere l’umanizzazione delle cure oncologiche che richiedono una stretta condivisione e sinergia tra gli attori coinvolti nelle diverse fasi della malattia.

La Formazione è un altro aspetto che le Direzioni aziendali devono curare nella gestione di tali processi, è responsabilità di ciascuna Azienda sanitaria, delle Unità operative e dei singoli professionisti assicurare ed attuare una costante formazione professionale.
Il percorso di formazione deve essere specifico, continuo e sistematico affinché tutti gli operatori sanitari mantengano le appropriate conoscenze e abilità definite secondo i diversi profili professionali, a consuntivo di tali attività deve essere attuato costantemente un sistema di valutazione delle competenze sulla base di standard riconosciuti e documentati a livello nazionale ed internazionale

7. Monitoraggio e controllo

Pertanto le Direzioni aziendali dovranno adottare strumenti di salvaguardia e controllo per la prevenzione degli errori in terapia che vanno condivisi e diffusi presso tutti gli operatori sanitari, tra essi assumono fondamentale importanza :
a) Studio e analisi dei rischi. per analizzare i problemi di affidabilità delle terapie oncologiche.

b) Sistemi per la segnalazione di eventi avversi e near miss. In tutte le Strutture sanitarie va implementato il sistema di gestione delle segnalazioni spontanea di eventi avversi allo

page26image19088

page27image400

scopo di predisporre idonee misure e risorse in osservanza alle norme vigenti in Farmacovigilanza quali la Direttiva n.2010/84/UE ed il Regolamento Europeo n. 1235/2010. ed il decreto del Ministero sanità del 30.04.2015 che ne recepisce le azioni regolatorie.

c) Audit clinici. E’ altresì necessario che siano condotti Audit clinici per la valutazione dei processi al fine di mettere in atto adeguate azioni correttive e/o di preventive.
d) Check list anche attraverso strumenti automatizzati. Per garantire che siano raggiunti gli obiettivi di sicurezza prefissati è consigliato (dalla prescrizione alla somministrazione) l’uso delle checklist, che devono essere validate prima dell’utilizzo in funzione del processo da sottoporre a controllo.

e) Foglio unico di terapia. Il Foglio unico (Scheda unica) di chemioterapia è uno strumento di prevenzione degli errori da introdurre con atto formale aziendale, previa diffusione e formazione degli operatori sanitari.
f) Lista dei farmaci ad alto livello di attenzione. La lista dei farmaci ad alto livello di attenzione o alto rischio, diffusa e aggiornata periodicamente consente un’informazione costante dei farmaci antineoplastici presenti nella Struttura sanitaria e delle loro caratteristiche di farmacocinetica e farmacodinamica.

Nel dettaglio tali strumenti vanno calati nelle realtà territoriali delle tre aree del SSN interessate alla gestione del processo :

1. l’assistenza ospedaliera, che si sostanzia nelle strutture sanitarie che detengono le risorse ed erogano servizi per la diagnosi, il trattamento e il monitoraggio della malattia;

2. l’assistenza distrettuale, che eroga servizi sul territorio in strutture dedicate e presso il domicilio del paziente per il supporto delle pazienti al di fuori dell’assistenza ospedaliera;

3. i pazienti, che si muovono all’interno del sistema tra la struttura sanitaria e il proprio domicilio e ai quali devono essere forniti servizi sanitari e assistenziali a livelli di qualità elevati.

La valutazione ,su tali aree del sistema SSN, degli impatti e l’identificazione dei benefici e delle criticità del percorso di presa in carico e cura di pazienti con tumore non può prescindere dall’identificazione degli indicatori di volume, processo,outcome e saturazione delle risorse che si possono utilizzare per le relative valutazioni.

Indicatori di volume:

• Numero di pazienti in terapia,

n. 75 del 14 Novembre 2016

page28image400page28image568

n. 75 del 14 Novembre 2016

  • Numero di Protocolli utilizzati
  • Numero di Chemioterapie prescritte
  • Numero di Chemioterapie somministrate
  • Numero di Fogli di Lavoro sviluppati
  • Numero di pazienti indirizzate alle cure palliative
  • Numero di pazienti che hanno ricevuto un intervento chirurgicoIndicatori di processo:
  • Numero medio di giorni di ricovero (ordinario e DH)
  • Numero medio di ricoveri (ordinari e DH)
  • Numero medio di visite ambulatoriali di controlloIndicatori di saturazione delle risorse:
    • Numero di PET
    • Numero di T AC
    • Numero di Mammografie
    • Numero di Ecografie
    • Numero di RMN (per singola paziente e totali)
    • Numero casi di mobilità attiva e passiva regionale
    • Costo del ricovero ospedaliero per pazientiPer quanto riguarda poi l’asse ospedale-territorio, nonostante il prevedibile aumento della spesa
      farmaceutica dovuto all’utilizzo di nuovi farmaci innovativi spesso molto costosi, si possono prevedere per l’assistenza ospedaliera i seguenti benefici:

      1. riduzionedeitempidiricoverodellapaziente;
      2. ottimizzazione del dimensionamento e utilizzo delle risorse diagnostiche,chirurgiche, terapeutiche, ecc.;
      3. migliorallocazionedellerisorseprofessionali(medici,infermieri,ecc.);
      4. migliorindicedioccupazionedeipostiletto.

      I dati rilevabili nelle quattro categorie di indicatori sono tutti da considerare sul periodo temporale annuo.

www.breastcentresnetwork.org

News

No comments
Leave Your Comment

*

No comments